Logo

Garavee - Mostra personale di Marco Scorti (fino 18.09.20)

17 luglio 2020
Vernissage 18.30

Share

Per questa mostra personale, Marco Scorti ha creato un percorso fatto di pitture acriliche e di gouaches, di grande e di piccolo formato, di origine mnemonica, in cui i diversi luoghi raffigurati rievocano zone di passaggio, le cosiddette aree di frontiera, dove la dicotomia natura e artificio si affievolisce e dove le tracce della presenza umana indicano un paesaggio costruito e plasmato nel corso del tempo.

Nell’esposizione, il tema delle frontiere non è trattato esclusivamente in senso geopolitico, ma anche attraverso un’idea di distaccamento forzato, dato dalla mediazione della pittura e dell’occhio dell’artista, che raffigura e interpreta il territorio restituendo uno specifico punto di vista all’osservatore.

Il paesaggio viene filtrato dall‘utilizzo di formati diversificati, a volte verticali o esageratamente orizzontali, utilizzando prospettive tra le più disparate. Terrazzamenti, rupi, boschi e riviere si susseguono in una possibile narrazione, dove lo spettatore si sente l’osservatore occasionale di paesaggi che testimoniano l’incontro/scontro tra natura e artificio.

Inaugurazione: venerdì 17 luglio ore 18.30

Date dell'esposizione: 18 luglio – 18 settembre 2020

Sala Balint, Monte Verità

Entrata libera, dalle ore 9 alle ore 21

 

MARCO SCORTI

Marco Scorti (Lugano, 1987) si è laureato presso l'Haute École d’Art et Design (HEAD) di Ginevra. Vive e lavora fra Ginevra e Lugano.

Fra le sue mostre citiamo: Weltenmachen, Museum Bruder Klaus, Sachseln, 2020 (collettiva); Memoria del Sublime, Museo Villa dei Cedri, Bellinzona, 2019 (collettiva); landEscape, la rada, Locarno, 2019 (personale); Sul paesaggio, Galleria Daniele Agostini, Lugano, 2019 (personale);  Intelligence collective, LiveInYourHead, Ginevra, 2017 (collettiva); Manor Prize 2016, Museo d'arte della Svizzera Italiana, Lugano, 2016 (personale - vincitore del premio); Che c'è di nuovo? Museo d'arte della Svizzera italiana, Lugano e Dienstgebäude, Zurigo, 2016 (collettiva); Swiss Art Awards, Kiefer Hablitzel Prize 2014, Messehalle, Basilea, 2014 (collettiva - vincitore del premio).

Le sue opere si trovano in numerose collezioni pubbliche tra cui: Museo d'arte della Svizzera italiana, Lugano; Credit Suisse Collection; BNP Paribas Switzerland Foundation; Bereich Kultur, Winterthur.

Si ringrazia Galleria Daniele Agostini, Lugano

Per le misure di sicurezza, ricordiamo che in occasioni di manifestazioni e assembramenti verranno richiesti i dati personali ai partecipanti, al solo scopo di tutelare la sicurezza degli ospiti.

Garavee - Mostra personale di Marco Scorti (fino 18.09.20)